.
Annunci online

Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte


Ascolta la mia radio personale sul Last.fm

Leggi le mie recensioni musicali su Musicalnews


Leggi le mie recensioni musicali su Rockambula










Iscriviti a liberissimo


Se non volete commentare i singoli post almeno lasciate una traccia....




Aboliamo
le
province

Campagna promossa da Liberissimo

Votate
Liberissimo per le primarie sulmonesi del 2008


Italy#2
Maiorano 2007

DespeRage
Maiorano 2007
Per chi legge il blog: il lettore deve sapere che, leggendo i miei post, potrà trovare imprecisioni e quindi può benissimo farmi notare l'errore con i mezzi che internet e il blog mettono a disposizione.  Io mi impegnerò a modificare il post. Non censuro gli anonimi entro i limiti della diffamazione, comunque gradirei che chi scrive determinate cose, si prenda la responsabilità di quello che scrive. Abbiate il coraggio e non nascondetevi, anche se poi non me ne importa più di tanto. Saluti
Per chi volesse contattarmi su Msn: silviomancinelli@hotmail.com








 
F
oto di Virgilio Del Boccio


  


 

 

 Maiorano del 2001


Il Musico di Otranto -
Maiorano







CondividiBuy the CD Mashed Banana on Incidi!
Buy the CD Mashed Banana on Incidi! Buy the album Mashed Banana on Incidi!
CULTURA
L'angolo d'abruzzo
23 novembre 2008

Se pensate che la cucina abruzzese abbia da scontare qualche complesso di inferiorità nei confronti di quella delle altre regioni italiane, toglietevi ogni dubbio e fate un salto all'Angolo d'Abruzzo. Proprio al confine con il Lazio, nel centro abitato di Carsoli, a fianco alla Stazione Ferroviaria. Una location essenziale, che non concede nulla al panorama o all'ambientazione. Perchè i pascoli, gli stazzi, il cielo e le montagne le sentirai sul palato. Una volta che ti sarai affidato alle amorevoli cure della famiglia Centofanti. Con Lanfranco "il Presidente", che governa la situazione come un sovrano dell'età ellenista, Valentina che gestisce la sala con maestria e ammiccante complicità, Valerio che nelle retrovie attenta alla rigidità delle nostre diete, tentandoci coi suoi dolci. Walter, zio adottivo, scandisce il menù incardinato nella tradizione abruzzese. Affettati di suini di filiera come non li avete mai assaggiati. Paste fatte in casa con i grandi condimenti della nostra tipicità (zafferano, sugo d'agnello, salsa bianca di pecora) e carni strepitose che saltellano dal tegame (maialino, magro di manzo) alla griglia (fiorentine, filetti, salsicce). Anche una cosa banale come una scamorza, passata per lo spiedo di Lanfranco, diventa una scioglievole prelibatezza. Ma se come faccio io, frequentate questo presidio di tradizioni tra la fine di settembre e Natale, ecco che vi troverete al cospetto di sua maestà, il tartufo bianco. Proposto con facilità adolescenziale su paste cotte senz'altri condimenti, o su carni rosolate quanto basta nel tegame. Niente aggiunte, salse, essenze. Un'aereosol di profumi che vi abbraccerà estorcendovi senza datica il giuramento di non mangiare mai altro tartufo al di fuori di quello dell'Angolo d'Abruzzo. Innaffierete il tutto con un vino spettacolare, sempre al top per ogni tipo di tasca: che abbiate in budget 9 o 9mila Euro, la famiglia Centofanti vi proporrà un bicchiere indimenticabile. E un dolce, confezionato al momento, dove ballano insieme tradizione e fantasia, seducendosi tra loro e coinvolgendovi in una spirale di gusto e sapori che parla della nostra terra e della nostra storia.

http://www.langolodiabruzzo.it/

 

Obelix




permalink | inviato da liberissimo il 23/11/2008 alle 17:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
arte
Locanda Liuzzi
28 settembre 2008

Ottimo, senza dubbio. La stella Michelin non tradisce mai, almeno per la mia esperienza. Crudi fantasiosi, primi da favola (consiglio i tagliolini con bottarga e tonno) e un tonno di secondo che si lascia ricordare. L'atmosfera è trendy, ma il locale ed i suoi sapori sanno della terra soda e arsa dal sole della puglia. Della pesca adriatica, dei sapori decisi, maschi, che irrompono nei palati. La carta dei vini è meravigliosa. Ne ho viste di più fornite ma questa è eccezionale perchè guida il cliente, con una serie di indicazioni ed una legenda chiara. La signora che sta in sala (credo la moglie dello chef) non è il massimo della relazionalità, ma la cosa è trascurabile. I camerieri, tutti meridionali, e lo chef compensano alla grande. Per essere una stella, il prezzo è ottimo. Antipasto, primo, secondo con una bottiglia da 65 Euro: sotto i 100 a testa. Lo consiglio, se, però, vi piacciono i sapori forti: la nouvelle cousine e la fusion sono solo la forma. Il gusto è meridionalissimo.

http://www.locandaliuzzi.com/

Locanda Liuzzi

Cattolica (RN)


Buona mangiata!

Obelix





permalink | inviato da liberissimo il 28/9/2008 alle 18:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
arte
La Fattoria di Preturo
27 settembre 2008

Avete presente come si mangia bene a casa di mamma e papà? Quell’atmosfera casalinga che solo casa tua sa darvi? Ecco questa è la sensazione che si vive quando si va a mangiare in Località Casale Calore (Aq) a 500 metri dall’aeroporto di Preturo all’agriturismo “La Fattoria” di Giulia Porfirio. È un agriturismo dove a cucinare c’è al tipica signora che ammassa la pasta. Che si mangia? Si mangia quello che l’Abruzzo offre. A parte l’antipasto che io eliminerei in ogni ristorante gli gnocchi e le tagliatelle con i funghi porcini l’hanno fatta da padrona. E io che ho sempre da ridire, facendo i paragoni con i piatti cucinati da papà e mamma, non ho trovato tanta differenza. L’agriturismo propone piatti senza menù e se non è stata una sorpresa l’agnello con le patate, sicuramente il pollo al peperone è stato un piatto che fino a adesso mi avevano proposto a casa mia. Amari e caffè hanno concluso la cena. Non so quanto costa, in quanto la cena mi è stata gentilmente offerta, ma vi assicuro che è da provare. L’unica nota stonata è raggiungere l’agriturismo. È una stradina immersa nel verde, con una indicazione che la sera si vede poco. Forse dal punto di vista della promozione la signora Giulia dovrebbe fare di più! Si mangia solo su prenotazione al numero 319-4371369.




permalink | inviato da liberissimo il 27/9/2008 alle 11:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
arte
Il Napoleone buono per i matrimoni
16 luglio 2008

Siete una giovane coppia che deve scegliere un ristorante per il pranzo matrimoniale? Allora il Ristorante Napoleone di Avezzano fa al caso vostro. Molto comodo da raggiungere in quanto vicino all’uscita del casello autostradale, ha una organizzazione favolosa. Pensate: c’erano tre matrimoni insieme. Si è cominciato con il buffet composto da salumi, affettati, aperitivi di ogni tipo. Vedendo il menù si pensava a un lunga e faticosa gustazione mandibolare. Il menù prevedeva carne e pesce, come ai matrimoni più tradizionali. In poco più di due ore il mio stomaco ha ingurgitato un antipasto di pesce con insalata di mare, un primo con scampi e vongole, un secondo sempre a base pesce e il sorbetto. Dopo il sorbetto è arrivata la carne di maiale, tenera e gustosa. Contorni, frutta e dolce a bizzeffe. Insomma ragazzi, tra i tanti matrimoni dove sono stato credo che quello passato al Napoleone sia stato di alto livello. Anche per la professionalità del servizio.




permalink | inviato da liberissimo il 16/7/2008 alle 23:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
settembre