.
Annunci online

Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte


Ascolta la mia radio personale sul Last.fm

Leggi le mie recensioni musicali su Musicalnews


Leggi le mie recensioni musicali su Rockambula










Iscriviti a liberissimo


Se non volete commentare i singoli post almeno lasciate una traccia....




Aboliamo
le
province

Campagna promossa da Liberissimo

Votate
Liberissimo per le primarie sulmonesi del 2008


Italy#2
Maiorano 2007

DespeRage
Maiorano 2007
Per chi legge il blog: il lettore deve sapere che, leggendo i miei post, potrà trovare imprecisioni e quindi può benissimo farmi notare l'errore con i mezzi che internet e il blog mettono a disposizione.  Io mi impegnerò a modificare il post. Non censuro gli anonimi entro i limiti della diffamazione, comunque gradirei che chi scrive determinate cose, si prenda la responsabilità di quello che scrive. Abbiate il coraggio e non nascondetevi, anche se poi non me ne importa più di tanto. Saluti
Per chi volesse contattarmi su Msn: silviomancinelli@hotmail.com








 
F
oto di Virgilio Del Boccio


  


 

 

 Maiorano del 2001


Il Musico di Otranto -
Maiorano







CondividiBuy the CD Mashed Banana on Incidi!
Buy the CD Mashed Banana on Incidi! Buy the album Mashed Banana on Incidi!
musica
Una compilation per la Valle Peligna
20 luglio 2011

Sulmona ha una sua cultura musicale storica. Fin da quando esistevano locali come lo Snap (credo che si chiamasse così) negli anni 60. i più grandi ricordano un concerto di Patty Pravo durante la feste delle matricole. Basta vedere le testimonianze fotografiche dell’epoca o anche il bel libro di Carlo Bianchi, di qualche anno fa, nel quale band come gli Scapigliati o i 5 dell’88 facevano serate a destra e a manca. Quella cultura qui c’è sempre stata. Sappiamo però che il rock e la musica leggera sono sempre stai visti non come cultura, come qualcosa per il popolo, e quando le cose sono e si rivolgono al popolo, sono considerate cose di basso livello. Chi invece suona sa benissimo che la musica popolare è legata agli eventi che la circondano. Pensate al punk del 77, alla wave degli anni 80, al grunge dei 90, al blues che canta la sofferenza dei neri. Sulmona ha sempre avuto questo. Su idea di Giulio Mastrogiuseppe, ci è venuta in mente di far crescere questa cultura. Di portarla allo scoperto. Dare una testimonianza fisica della cultura musicale sulmonese. Nel 2011 ci sono molte band e solisti che registrano i propri pezzi, dal rock, al cantautorato, al jazz al pop. Dobbiamo assolutamente fare una compilation, produrla, mandarla in giro, magari alle radio e agli addetti ai lavori.  Basta ora con i concerti del big di turno che prende i soldi e va via, creiamo un qualcosa di più strutturale, di più duraturo. Facciamo crescere la gente con la cultura musicale, perché chi ascolta musica ha già qualcosa in più rispetto a chi non l’ha ascolta. Ha emozioni, ha comprensione per i suoni. A dicembre poi si potrebbe fare un festival con le band che hanno partecipato. Penso questo come una cosa a scopo di lucro per me? No. Penso che sia una maniera intelligente per spendere dei soldi pubblici o privati  più che darli a Nek.  Poiché i politici amano le cose di breve periodo perché porta consensi, proviamo a noi a fare un progetto a lungo periodo. Ho visto ieri uno ragazzo di 15 anni che suonava la batteria. Un grande. Ma perché gli enti non aiutano questi ragazzi? Noi possiamo fare una cosa semplice, che costa quasi nulla. Inviatemi le vostre canzoni. Facciamo un disco insieme, promuoviamolo. Non so se ci riusciremo, ma bisogna provarci. Che ne dite? Al momento i Chemistry – X, i Christine Plays Viola, gli Straphon, le Restless Babies mi hanno regalato un loro pezzo.




permalink | inviato da liberissimo il 20/7/2011 alle 20:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
SOCIETA'
Raccolta volontaria del pattume
13 aprile 2010

Mentre il Comune si prepara ad accogliere il Santo Padre a Sulmona, perché non pensare a mantenere e valorizzare la bellezza dei nostri tesori storico-naturalistici? Almeno per poterne godere noi, prima di poterli offrire al turismo religioso e non. Purtroppo il campo da calcio situato tra l’Abbazia Celestiniana e l’Eremo di S. Onofrio, nel territorio del Comune di Sulmona, luogo panoramico di notevole bellezza, versa attualmente in uno stato di quasi totale abbandono. Una vegetazione incolta lo ricopre ed è invaso da cumuli di spazzatura, nonostante sia visitato dai cittadini della vallata per fare sport all’aria aperta, per passeggiate e altre svariate attività, come si evince dalle tracce lasciate (pattume di ogni genere, incluso lo scarico abusivo di materiali ed elettrodomestici). Come associazione Agenzia 21 per lo Sviluppo Sostenibile abbiamo invitato il Comune a una gestione più attenta dello spazio suddetto, e invitiamo la popolazione a partecipare a una raccolta volontaria del pattume nella giornata di domenica 18 aprile 2010, come cittadini civili impegnati a mantenere accessibile un bene comune di cui la collettività ha diritto di usufruire nelle condizioni dettate dal senso civico. L’Assessore del Comune di Sulmona, Mauro Tirabassi, si è impegnato a fornire gli strumenti necessari per la raccolta, il successivo smaltimento dei rifiuti, la tosatura dell’erba, e a fornire il campo da calcio di raccoglitori della spazzatura, ora del tutto assenti, in vista della futura raccolta differenziata; l’Assessore Enea Di Ianni ha mostrato la sua disponibilità e quella della Protezione Civile nel partecipare attivamente all’iniziativa. Questo “eco-appuntamento” intende essere un primo passo per aumentare la sensibilità e stimolare l’interesse di noi cittadini alla valorizzazione di un luogo di facile fruibilità oltre che di notevole bellezza, situato ai margini del Parco Nazionale della Majella. Per una sua rivitalizzazione Agenzia 21 si sta muovendo per portare avanti un dialogo con il Comune al fine di caratterizzarlo come luogo privilegiato per l’organizzazione di eventi e iniziative di carattere sociale, culturale e comunitario, in collaborazione con altre realtà del territorio. L’elevato numero di adesioni spontanee fin qui raccolte (associazioni culturali, cooperative, comitati e gruppi scout) senza alcuna forma di finanziamento, dimostra la volontà comune di agire per una più consapevole valorizzazione dell’area Celestiniana, caratterizzata da enormi possibilità attrattive per il turismo culturale e religioso. Tuttavia è importante consolidare un senso civico di cui abbiamo sempre più necessità, stimolando al contempo i giovani e la cittadinanza tutta a un maggiore rispetto per l’ambiente e per il nostro stesso territorio. Ogni associazione, singolo o partner porterà il suo piccolo contributo alla giornata, in cui ci saranno momenti di educazione ambientale per grandi e piccoli, workshop sul riciclo creativo, sport, musica e danze tradizionali. Nel caso dovesse piovere saranno allestite delle tende. Si invita la cittadinanza a partecipare con scarpe adatte, guanti da lavoro e pranzo al sacco. Si invita chi può a portare rastrelli e secchi per la raccolta e altre attrezzature disponibili. Non c’è limite di età, educhiamo noi stessi ad apprezzare e valorizzare i tesori invidiabili che vanta il nostro territorio.

 


per contatti:  Cinzia Curini

a21sulmona@gmail.com




permalink | inviato da liberissimo il 13/4/2010 alle 11:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
musica
Halloween con impressionisti impresionabili
29 ottobre 2009



permalink | inviato da liberissimo il 29/10/2009 alle 18:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
CULTURA
I dj sulmonesi contro l'ordinanza restrittoria
9 ottobre 2009

È possibile eliminare gli schiamazzi i rumori della città chiudendo i bar del centro? Probabilmente si, ascoltando le parole del sindaco. Il problema è come già detto da precedenti post è che alcuni si sono lamentati del rumore molesto serale. Probabilmente lì in piazza del Carmine sappiamo chi si è lamentato e sappiamo anche che si tratta di una minoranza. Quindi ci troviamo in una situazione per cui la maggioranza (governativa) decide a favore di una minoranza ( cittadina). Di questa cosa sicuramente ne sa di più il Mirò che ha problemi con un residente della zona. Lo stesso che la notte va facendo i filmini sui ragazzi che si fermano lì a parlare. Fortunatamente i gestori credo non stanno a guardare. Per esempio ho visto Gaeta chiuso per protesta e non credo si sia mosso da solo. Anche la minoranza si muoverà. Infatti Iannamorelli ha scritto: “Senza perdersi in politichese, il Partito Democratico è, senza se e senza ma, contrario all'ordinanza del Sindaco che anticipa la chiusura dei locali all'una. Di fronte a un provvedimento di questa gravità non servono parole ma atti concreti di lotta, a sostegno dell'economia locale. D'intesa con il capogruppo preannuncio quindi che il Partito Democratico chiederà agli alleati del centrosinistra di sottoscrivere, e a tutto il consiglio comunale di approvare, una mozione che impegni il Sindaco a ritirare l'ordinanza che impone la chiusura anticipata dei locali in Città. Se la mozione sarà respinta, l'unica strada percorribile sarà quella del Referendum abrogativo cittadino, promosso da mille elettori ai sensi dell'articolo 23 dello Statuto Comunale alla cui promozione il PD contribuirà con totale sostegno politico e con militanti, risorse e sedi”. A sto punto va veramente promosso un incontro con i sulmonesi da fare dall’una alle 2 in piazza del Carmine, il luogo che pare incriminato, in quanto il Black le serate le propone da almeno 20 anni, il Silver è fuori città, e l’Irish fa le cose con calma. Quindi io propongo una cosa. Poiché mi sembra giusto organizzare un referendum, come dice il Pd, e quella raccolta di firme mi sembra fattibile, direi di trovare un luogo dove i vari dj di Sulmona, dagli impressionisti impressionabili, a Natale a Fornaro, possano intrattenere la gente che viene a mettere le firme, che ne dite? Una volta uniti per una cosa comune.




permalink | inviato da liberissimo il 9/10/2009 alle 20:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
aprile